Ambienti Solid Edge

Ambiente Part

L’ambiente di modellazione delle parti di Solid Edge consente di creare modelli 3D di solidi.

Il processo di modellazione delle parti inizia con una feature Base, quale un blocco o un cilindro, su cui si costruiscono le feature delle parti per creare un modello di una parte. Sono feature della parte protrusioni e scavi (di estrusione, di rivoluzione, di scorrimento e di loft), fori, solidi spessorati, raccordi, smussi, angoli di spoglia e così via.

Quando si disegnano le parti in Solid Edge, tutta la geometria viene creata nel contesto di feature di costruzione. Il software rintraccia automaticamente gli elementi di costruzione, rendendoli disponibili quando si modifica la feature, ma nascondendoli quando si lavora su altre parti del disegno.

Inoltre, si possono aggiungere geometrie di costruzione personalizzate, quali superfici estruse, di loft e di scorrimento, curve di intersezione, curve proiettate e punti di intersezione.

PathFinder e la Riesecuzione di feature

In un ambiente ordinato, la scheda PathFinder consente di visualizzare l’aspetto di un solido in un formato contorno. Si può usare la scheda PathFinder per selezionare le feature delle parti per modificarle e riordinarle. La funzione Riesegui la feature consente di visualizzare la riproduzione animata delle fasi di creazione di una feature. PathFinder e la riesecuzione delle feature sono strumenti particolarmente utili quando si lavora a parti costruite da altri progettisti.

PathFinder

In un ambiente sincrono, la scheda PathFinder consente di visualizzare l’aspetto di un solido in un formato contorno. PathFinder consente, inoltre, di selezionare la geometria di una parte per modificarla, nasconderla o visualizzarla, e così via.

Barra dei comandi

Il flusso di ciascun comando relativo alle feature è controllato dalla barra dei comandi, un elemento dell’interfaccia utente che guida attraverso tutte le fasi di creazione delle feature. La barra dei comandi consente inoltre di tornare ad un passaggio precedente. Ad esempio, una volta creata una nervatura, se ne può modificare rapidamente il profilo o lo spessore.

Schizzo intelligente

IntelliSketch offre un ausilio nella creazione di schizzi 2D di precisione utili per creare feature. Mentre si disegna, IntelliSketch offre informazioni in tempo reale sulle relazioni tra gli elementi che si stanno disegnando e altri elementi dello schizzo o bordi della parte. Si può usare IntelliSketch per rendere gli elementi orizzontali o verticali, per posizionare un elemento parallelamente o perpendicolarmente a un altro o per collegare un elemento di profilo al bordo di una parte.

QuickPick

Se in passato è già stato utilizzato un sistema CAD, è probabile che si abbia una certa familiarità con il tedioso processo che consiste nel tentare l’individuazione di un elemento particolare fra molti altri, generalmente occorre rifiutare molte scelte mentre il software tenta di trovare l’elemento desiderato. QuickPick consente di controllare l’operazione e di selezionare l’elemento desiderato.

Ambiente Draft

Solid Edge fornisce un ambiente specifico per creare disegni di progettazione direttamente da modelli di parti o assiemi 3D. I disegni realizzati con Solid Edge vengono associati al modello 3D, in maniera tale che il disegno risulti sempre aggiornato via via che il modello viene modificato.

Questi collegamenti modello-disegno minimizzano la manutenzione del disegno in seguito a modifiche di progettazione, per poter mantenere aggiornati facilmente i disegni rispetto al modello della parte o dell’assieme. Le linee nascoste sono proprietà della vista del disegno e, pertanto, non influiscono sulla vista del modello del solido negli ambienti Part, Sheet Metal e Assembly.

Si possono creare disegni che visualizzano varie viste, sezioni, dettagli, quote, note ed annotazioni. Inoltre, ai disegni si possono aggiungere cornici di controllo delle feature, cornici di riferimento, simboli di saldatura e simboli di rifinitura.

Verificare che le quote e le annotazioni dei disegni siano conformi agli standard aziendali e internazionali è semplice: come con i prodotti Microsoft Office, queste impostazioni possono essere riunite in stili e modelli.

Utilizzo della tecnologia per la modellazione sincrona
Se l’uso di Solid Edge è stato appreso a partire dall’introduzione di Synchronous Technology, l’uso delle tecniche di modellazione ordinata e sincrona è stata appresa contemporaneamente. Ma se l’uso di Solid Edge è stato appreso prima dell’introduzione di Synchronous Technology, l’uso delle tecniche di modellazione ordinata e sincrona per la modellazione potrebbe non essere stata appresa.

Confronto tra sincrono e ordinato
In un documento di modellazione Solid Edge, per la creazione delle feature di modellazione coesistono due ambienti. I due ambienti sono il sincrono e l’ordinato. Si creano feature sincrone nell’ambiente di modellazione sincrono. Si creano feature ordinate nell’ambiente di modellazione ordinato. Un modello può contenere solo feature sincrone, solo feature ordinate o una combinazione di entrambi i tipi di feature.

Una feature sincrona è una raccolta di facce che definiscono la forma della feature. Non è disponibile uno storico della modalità di creazione delle feature sincrone. Le feature vengono create utilizzando uno schizzo. Lo schizzo non fa più parte della definizione della feature. Un modello sincrono viene modificato manipolando le facce che definiscono la forma.

Le feature ordinate sono basate su storico. Una feature ordinata è guidata dagli schizzi. È possibile modificare una feature ordinata tornando a ciascuno step utilizzato nel processo di creazione della feature. Non è possibile modificare facce di una feature ordinata.

Ambiente Assembly

Solid Edge può gestire assiemi complessi che contengono molte parti e sottoassiemi. L’ambiente Assembly contiene i comandi per adattare le parti le une alle altre con tecniche di montaggio naturali, quali accoppiamento e allineamento. Solid Edge si adatta al fatto che molto spesso le parti vengono progettate nel contesto di un assieme. Per supportare questo flusso di lavoro, Solid Edge offre una stretta integrazione con l’ambiente di modellazione delle parti, gli strumenti di visualizzazione, gli strumenti di gestione dati e gli strumenti di gestione delle relazioni fra le parti. Solid Edge semplifica la gestione dei dati di assieme dalle prime fasi della progettazione fino ai cicli di revisione, produzione, manutenzione e archiviazione.

Layout di assiemi 2D
La funzione di creazione degli schizzi per gli assiemi 2D nell’ambiente Assembly di Solid Edge supporta il disegno centrato sull’assieme. Questa funzionalità consente di eseguire schizzi di elementi 2D in un documento di assieme. Inoltre, consente di includere geometria di schizzi di assiemi per costruire o modificare parti 3D.

Relazioni d’assieme
L’ambiente Assembly consente di creare relazioni d’assieme tra le parti. Tali relazioni vengono mantenute automaticamente per tutto lo sviluppo del progetto per conservare l’intento del progetto. Ad esempio, quando si accoppiano due facce di una parte, queste rimangono accoppiate quando una delle parti viene modificata. Solid Edge mantiene automaticamente queste relazioni per tutto lo sviluppo del progetto.

PathFinder
La scheda PathFinder facilita il lavoro in una vista di assieme. PathFinder è uno strumento che aiuta a navigare tra modelli di assiemi. PathFinder contiene il testo e le rappresentazioni simboliche dei componenti di un assieme, e le relazioni tra i componenti in formato contorno. Si può usare PathFinder per trovare e attivare le parti e le relazioni che compongono l’assieme e per controllarne la visualizzazione. PathFinder fornisce ai progettisti ed ingegneri una vista ordinata degli assiemi e offre strumenti per lavorare con gli assiemi in modo più efficiente. È inoltre utile per i capi progetto il cui interesse primario nei confronti degli assiemi è amministrativo.

QuickPick
QuickPick è uno strumento di selezione unico che rende semplice l’individuazione di parti e sottoassiemi in assiemi complessi. Quando si sposta il cursore su un’area densa di parti, il cursore visualizza un Prompt (A) per informare che è disponibile QuickPick.

Facendo clic con il pulsante del mouse indicato sul Prompt di QuickPick, è possibile visualizzare un elenco dinamico con una voce per ogni parte nelle vicinanze del cursore. Passare il cursore del mouse sui le voci per selezionare ciascuna parte, anche parti che non sono visibili nella vista. Facendo clic su una voce si seleziona la parte relativa.

Analisi delle interferenze
Solid Edge fornisce un’analisi dell’interferenza per verificare se lo spazio è occupato da più di un solido. Se si riscontra un’interferenza si può usare uno dei vari metodi per analizzare i risultati, quali la creazione di un file di rapporto in formato ASCII, la visualizzazione dei volumi interferenti, e l’evidenziazione delle parti che interferiscono fra loro.

Gestione dei documenti
Solid Edge offre un valido insieme di funzioni per la gestione dei documenti attraverso tutte le fasi del progetto. Le proprietà dei documenti ne facilitano la ricerca e la manutenzione. I documenti possono essere salvati in formati alternativi o essere importati da altri sistemi. Si possono facilmente creare elenchi di parti, distinte materiali dettagliati e altri tipi di rapporti. Le impostazioni di invio e stato dei documenti consentono di controllarne la revisione per l’intera durata del ciclo di revisione e approvazione.

Viste esplose
Solid Edge consente di creare viste esplose mantenendo la struttura dell’assieme e le relazioni fra le parti. Il sistema può esplodere automaticamente un assieme in una direzione definita e quindi si possono spostare e posizionare le parti manualmente, secondo le necessità.

Ambiente Sheet Metal

Solid Edge dispone di un ambiente separato per la modellazione delle parti in lamiera per meglio rispondere alle esigenze di queste parti.

In modo simile all’ambiente Part, il processo di modellazione dell’ambiente sheet metal inizia con una feature di base sulla quale si costruiscono poi delle altre feature. La feature di base può essere una sezione sviluppata o può includere una o più pieghe. Le feature aggiunte possono essere delle sezioni sviluppate, dei lembi semplici o complessi e delle interruzioni di bordi come gli smussi e gli arrotondamenti. I comandi per le feature dell’ambiente part sono anch’essi inclusi, come quelli per i fori, scavi, lo sviluppo delle feature e i comandi di specularizzazione.

Appena terminata, la parte sheet metal può essere rapidamente sviluppata utilizzando le formule comuni di settore o dei programmi personalizzati.

Una consistente interfaccia per utente
Se si è già abituati all’ambiente Part, si ritroveranno nell’ambiente Sheet Metal gli stessi strumenti leader di settore come PathFinder, barra comandi, IntelliSketch, e QuickPick. In aggiunta, dei comandi specializzati che automatizzano la gestione di proprietà come lo spessore del materiale, il raggio di piega, ed il rilievo di piega rendono l’ambiente Sheet Metal immediatamente confortevole ai progettisti delle parti sheet metal.

 

SOLID EDGE 2019 | Tutte le novità

Solid Edge 2019 di Siemens è il portfolio di progettazione meccatronica per lo sviluppo del prodotto di ultima generazione.

Conosci l'intero portfolio Solid Edge?

Oggi Solid Edge è una piattaforma integrata per la progettazione meccatronica. Scopri tutte le soluzioni.

Se desideri Solid Edge...

Hai diverse opzioni a disposizione, scegli quella più idonea alle tue esigenze!